Marika

Una casa modesta, nel sobborgo di una città siciliana. È qui che si svolge il dramma grottesco di Marika, un travestito che passa le sue giornate in compagnia di radio e telefono. È proprio il telefono diventa protagonista della patetica quotidianità di Marika

Regia
Michelangelo Maria Zanghì

Con Francesco Natoli  e la partecipazione di Andrea Dellai e Michelangelo Maria Zanghì (voci alla radio)

Costumi
Cleopatra Cortese

Foto di scena
Domenico Genovese

Locandina
Riccardo Bonaventura

Produzione 

Compagnia Teatrale Santina Porcino in collaborazione con Nutrimenti Terrestri

Rassegna stampa